News-Cassa

8/6/2018

Con la circolare 228866 del 5 giugno 2018, CIPAG ha comunicato quali sono gli adempimenti dichiarativi e contributivi per l'anno 2018.

Ogni iscritto comunque riceverà sulla PEC, la propria comunicazione personale, con i dati per compilare correttamente la dichiarazione dei redditi.

Le modalità per versare i contributi sono varie, tra cui il mod. F24 accise (da utilizzare in particolare per compensare eventuali crediti fiscali) o la rateizzazione in 10 rate da richiedere tramite portale dei pagamenti.

Si ricorda che i geometri hanno comunque l'obbligo di adempiere alla comunicazione dei propri dati reddituali alla CIPAG, tramite la compilazione del quadro RR, Sezione III  entro il 31 ottobre.

24/4/2018

In allegato si riporta la documentazione trasmessaci dal nostro delegato Cassa Eugenio Corridori, tra cui il bilancio consuntivo CIPAG 2017 e le slide proiettate al recente comitato del 18-19/aprile/2018, (morosi, grandi morosi, rapporto commissioni disciplina UniSalute investimenti cassa etc.) 

1/3/2018

Si informa
che il 31 gennaio u.s. l'Agenzia delle Entrate ha notificato alla Cassa Italiana Geometri la risposta ad un istanza di consulenza giuridica presentata dalla stessa nell'anno 2017 (reperibile anche a questo link per chi non vede l’allegato).

La consulenza giuridica n. "954-25/2017" era stata avanzata al fine di vedere riconosciuta dall'Agenzia la deducibilità dei Contributi integrativi minimi dovuti alla Cassa di Previdenza e non riaddebitati al Committente a seguito di un volume d'affari inferiore al minimo teorico oppure pari a 0.

Il raggiungimento del minimo teorico di fatto ricorre per volumi d'affari IVA inferiori a circa 32.500,00.

L'Agenzia delle Entrate ha confermato la deducibilità dal reddito professionale dei contributi minimi
ntegrativi non riaddebitati al committente per la parte effettivamente rimasta n capo al professionista.

Esempio:

- Volume affari ai fini IVA al netto €  12.000,00

- Contributo integrativo minimo 2017 € 1.625,00

- Contributo addebitato alla committenza € 600,00

Ne deriva che può essere dedotto dal reddito professionale ai fini IRPEF l'importo di € 1.025,00.

Va da se che, nei casi in cui il reddito professionale sia pari a 0, resti deducibile l'intero importo del contributo integrativo minimo.

Si specifica, anche se palese, che nel caso in cui il contributo integrativo calcolato sul volume d'affari fosse superiore al minimo dovuto non spetterà nessuna deducibilità.

Certi che
quanto sopra possa essere d'utilità, si invitano gli iscritti ad informare i propri consulenti e/o commercialisti della presente notizia

22/12/2017

RELAZIONE COMITATO CIPAG 

22-23/NOVEMBRE/2017; REGISTRATI 148 DELEGATI SU 150.   22/11/2017 ore 9.30.

Il Presidente CIPAG Geom. Diego Buono, dà il benvenuto ai presenti ed inizio con il punto 1 dell’ordine del giorno:

1) approvazione verbale n. 166 comitato dei delegati 30-31/maggio/2017: votazione favorevoli 142 contrari 0 astenuti 2.

 2) Prende la parola il Presidente del consiglio nazionale geometri Maurizio Savoncelli: comunica ai presenti il nuovo decreto e circolare sulle NORME TECNICHE, ECOCOMPENSO, FORMAZIONE CONTINUA, SISMA BONUS, saranno inserite nella prossima Patrimoniale che dovrà approvare il governo entro fine anno. Il cng. non farà sconti a nessuno e sono stati rigettati tutti i ricorsi fatti dai morosi.
ECOCOMPENSI: emendamento approvato martedi 14/11/2017,  dalla camera dei deputati, ora andrà al Senato; sarà aperto anche ai collegi, come prevede il comma 3 art. 36 della costituzione: “ il lavoro deve essere retribuito”. I 47 standard fatti 3 anni fa relativi alla qualità c’è lo invidiano tutti (UNI). COMPETENZE: è stato fatto un accordo con gli altri albi professionali ed è entrato anche nella scuola; dobbiamo puntare alla qualità e non alla quantità in quanto è assurdo pensare di avere 110.000 iscritti, quando il lavoro è per 70.000 geometri. 

3) Approvazione del bilancio consuntivo 2016 a seguito dell’osservazione  fatta dal Ministero in seno al taglio di € 791.000, riportati in bilancio quando non era ancora sentenziato dalla Cassazione e non poteva essere iscritto a credito da parte della CIPAG. Il consiglio di amministrazione conferma l’importo messo a bilancio. Votazioni: favorevoli 129 contrari 2 astenuti 16. 

4) Politica d’investimento, delibera già approvata durante il comitato di Novembre/2016: Minimizzare il rischio finanziario; conservare nel lungo periodo il valore del patrimonio. Votazione: favorevoli 144 contrari 1 astenuti 2.  

5) Variazione al bilancio di previsione 2017: consistenza patrimoniale netta al 31/12/2017 duemiliarditrecentonovemilioni di € con un risultato netto di esercizio pari  a 18milioni567.000 €. Ridurre le morosità e fare in modo che non si creino altre. Votazione: favorevoli 143 contrari 1 astenuti 2.  

6)  Piano triennale d’investimento 2018-2020: acquisto di immobili,vendita immobili, cessione delle quote di fondi immobiliari. operazioni di acquisto anno 2018 €16.850.000, anno 2019 € 6.450.000, anno 2020 € 6.200.000. operazioni di vendita: anno 2018 € 2.900.000, anno 2019 € 33.876.000, anno 2020 € 33.152.000. votazioni:  favorevoli 142 contrari – astenuti - .  

7)  Bilancio di previsione anno 2018: consistenza patrimoniale prevista al 31-12-2018 € duemiliardi324milioni. rispetto a duemiliardi309milioni di € 31-12-2017. Votazioni favorevoli 135 contrari 5 astenuti 8.   

8)  Piano annuale di investimento delle disponibilità esercizio 2018: investimenti immobiliari € 2.100.607; investimenti mobiliari € 30.000.000; totale € 32.100.607. Votazioni: favorevoli 143 contrari 1 astenuti 4.     

9) Grandi Morosi: criteri di individuazione: geometri con gravi inadempienze 8.400. Ruoli emessi al 31/10/2017 € 661.876.057; incassati al 31/10/2017 € 170.531.000. Strategie di recupero a) avvio di azioni mirate per chi ha debiti rilevanti; b) recupero tramite consolidamento del debito, con sospensione dei ruoli e un versamento in una unica soluzione alla cassa o con successiva attivazione di un piano di rientro per il debito residuo, anche tramite rateizzazione; c) definizione agevolata cartelle esattoriali; d) per i pensionati attivi recupero con trattenuta del quinto di morosità non iscritte a ruolo; e) recupero di morosità per pensionati che hanno ruoli esattoriali; f) riscossione mediante i soggetti iscritti all’albo MEF e ingiunzione cd fiscale; g) accesso al sistema “Punto Fisco” per accedere alla banche dati e convenzioni, al fine di individuare la solidità patrimoniale del geometra grande moroso. Obiettivi: ridurre le morosità regresse;evitare la crescita delle morosità; contatti diretti con i morosi da parte della cassa; migliorare l’efficacia; monitoraggio dei criteri affidati ad Equitalia; attività di recupero evoluto: atti giudiziali, pignoramenti,aggredire i morosi da più di 6 anni.  I collegi devono comunicare alla cassa la situazione dei grandi morosi con le decisioni prese. 

10) Disciplina del cumulo gratuito provvedimenti conseguenti: pensione di vecchiaia in cumulo regolamento cassa 35 anni di contribuzione regolare 70 anni di età, calcolo retributivo +anni di cumulo; pensione anticipata 67 anni 35 anni di contribuzione + anni cumulo applica legge Fornero, pensione erogata a 42 anni+10 mesi calcolata con il contributivo. Pensione di anzianità Cipag, in vigore dal 01/01/2019 - 40 anni di contribuzione con qualsiasi età anagrafica, calcolata con il pro-rata ( retributivo fino al 31/12/2006, poi contributivo).  Pensione in Totalizzazione che somma i versamenti non coincidenti INPS con CIPAG, Legge Fornero ( 42 anni e 10 mesi di aspettativa di vita) e calcolata con il sistema contributivo. Votazioni: favorevoli 145 contrari – astenuti 3.  (Nota: Mi sono astenuto in quanto parzialmente in disaccordo in quanto non ritengo corretto che un settantenne con 35 anni di contributi gli venga calcolata la pensione con il retributivo; mentre un sessantunenne come me con trentacinque anni di contributi CIPAG e cinque anni di contributi INPS, se vado in pensione prima di 67 anni CON LA TOTALIZZAZIONE mi viene calcolata la pensione con il contributivo, ed erogata  con 42 anni+10 mesi. 

23/11/2017 ore 9.30, presenti 148 delegati su 150.

11) Polizza Long Term Care: Polizza per persone non autosufficienti che vengono a mancare 3 delle 5 funzioni essenziali per vivere (lavarsi,mangiare,vestirsi etc.). La polizza LTC. è prevista anche per i pensionati attivi adempimenti conseguenti; rendita mensile € 903,00 totale sinistri liquidati 12 per € 366.347 nell’anno 2017.  Il comitato delibera di non proseguire alla prossima scadenza di aprile/2018 nelle coperture assicurative previste dalla polizza Long Term Care (LTC), destinando le risorse economiche attualmente impiegate per detta polizza all’ampliamento della polizza di
assistenza sanitaria integrativa. Votazioni: favorevoli 135 contrari – astenuti 11. Presentazione polizza per la copertura delle spese sanitarie per iscritti: Durata polizza:
aprile/2018/2021 + 1 anno di proroga, copertura più ampia per gli iscritti, propri familiari e pensionati; per un valore economico complessivo stimato per il quadriennio di 26 milioni.

12) attività di decentramento ai collegi: approvate nuove tabelle relative alla convenzione cassa/collegi per lo svolgimento di attività di decentramento; dove sono   state inserite nuove attività di collegio, compreso anche il lavoro svolto per i pensionati e pensionati inabili, perché anche loro hanno bisogno di assistenza, inoltre sono state aumentate le diarie; purtroppo non è possibile inserire il lavoro svolto per i morosi in quanto non rientra nel decentramento, perché si dovrebbe pagare una cosa che non ci compete e quindi illegale. Votazioni: favorevoli 147, contrari 1 astenuti -.

Oggi i collegi sono in grado di verificare l’attività della Cassa Presidente Cipag Geom. Diego Buono: Negli anni passati il nostro ente si è impegnato a rispettare la sostenibilità e l’equilibrio, siamo passati dal retributivo al contributivo, lasciando il retributivo a 70 anni e 35 di contributi. Abbiamo il numero degli iscritti in calo, però dobbiamo renderci conto di quello che il mercato chiede, quindi dobbiamo garantire le prestazioni, professionalità, incentivi alla formazione.

Obiettivi: COMUNICAZIONE.

Ricordo inoltre che le tanto criticate spese per i costi di amministrazione ammontano a 20 milioni di €  e soltanto con gli investimenti mobiliari noi guadagniamo 100 milioni di €. La contribuzione si paga per riavere una futura  ma certa pensione ed i 5.000 € di minimi versati alla Cassa vanno esclusivamente al contribuente, e noi come ente di Previdenza siamo tenuti a pagare le pensioni che naturalmente variano in più ed in meno a seconda dei contributi versati.

Oggi l’iscritto percepisce la sua pensione su quanto ha versato ricalcolata applicando il tasso di sostituzione, che se siamo bravi può arrivare al 50%, non è giusto che la cassa faccia i debiti per pagare le pensioni o siano i più giovani a pagare le pensioni ai più anziani, come purtroppo è funzionato fino a 10 anni fa.

La diaria ai delegati e consiglio sono state abbassate del 15% da due anni, poi prorogata per altri due anni dal comitato delegati della Cassa, però in qualsiasi momento possiamo rivederle e rimetterla in votazione.

Il reddito media si aggira intorno ai 20.000 € al centro; al Nord supera i 30.000 €, mentre al Sud. scende ad 11.000 €, questo per dire che la Cassa non è in grado di dare un reddito garantito a tutti.

Soltanto il 30% degli iscritti supera i versamenti minimi previsti dal
nostro regolamento.

PER I DELEGATI COMPRESO I CONSIGLIERI  A MARZO /2018 SONO GIA’ STATI CONFERMATI DEI CORSI A CARATTERE REGIONALE DI FORMAZIONE, RELATIVAMENTE ALLA COMUNICAZIONE.

Le spese sono a carico della CIPAG, mentre i due giorni del corso non viene pagato nulla al delegato.

Sono venuto a conoscenza che Geoweb organizza un corso di inglese, per coloro i quali non hanno raggiunto i crediti, e per il corso sono previsti  ben 40 crediti di formazione, è veramente allucinante, mi farò capo di affrontare l’argomento personalmente con il Presidente del CNG.

VARIE: 

interventi e video su investimenti della cassa nel fondo F2i( fondi italiani per le infrastrutture) con la  creazione del terzo fondo per investimenti su aereoporti, gas, fotovoltaico, eolico, bio-masse, bio-masse legnoso, sanità autostrade. 18 società in portafoglio tra le quali la CIPAG, 500.milioni di € di investimenti all’anno.

E’ stato presentato il Fondo PAI (agroalimentari italiani comparto A) dal dott. Alessandro Bonfigli direttore generale CAAB. Parco ambientale di 80.000 mq. a Bologna FIC. Fabbrica Italiana contadina. E’ stata individuata ogni tipo di filiera dalla produzione alla commercializzazione a scopo didattico; inaugurato a metà novembre/2017. Il progetto è stato realizzato con un fondo CAAB per un periodo di 40 anni per € 118.5 milioni.   Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un albergo con 200 camere che sarà inaugurato nell’anno 2019. La convenzione con il comune di Bologna è di 40 anni e poi sarà acquistato dal comune stesso, il rendimento è previsto intorno al 6%, con un indotto di 3.000 posti di lavoro. 26 investitori ed i principali sono le casse di Previdenza.

Attività fondo ARPINGE Amm.tore delegato Dott. Enrico Merola: il fondo Arpinge è un investitore privato in piccole e medie infrastrutture: parcheggi, efficienza energetica, mobilità, con un portafoglio dal 2015 di 25 milioni di investimenti, ultimamente sono stati realizzati 13 nuovi punti Conad, la CIPAG, a il 33%, il fondo a reso l’8%, la CIPAG con INARCASSA hanno investito 100 milioni, per il 2017, per fare fronte ad altri investimenti occorrono 60 milioni di €.

Attività Fondo INVESTIRE: i  fondi immobiliari della Cassa hanno reso il 6%, i prezzi sono diminuiti del 1%, mentre i finanziamenti all’acquisto sono aumentati dell’11%. La vendita di 203 unità immobiliari ha reso alla Cassa 47
milioni di €.

Presentazione nuova società AGIRE gruppo IPI: Dott. Acunto. La Cassa ha ceduto le quote di Groma pari al 70% e siamo disponibili a
cedere un ulteriore 15%. Il gruppo IPI di Torino ex gruppo Fiat oggi costituito “agire”.

Ringrazio i colleghi per l'attenzione ed auguro a tutti Buon Natale!

Il delegato CIPAG: Geom. Corridori Eugenio

22/12/2017

Si riportano i documenti relativi alla situazione delle polizze assicurative convenzionate con CIPAG, che sono:

- LONG TERM CARE

- POLIZZA SANITARIA  per la copertura delle spese sanitarie per iscritti